I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ok Rifiuta

Android: la piattaforma più diffusa che sorpassa Apple

In questi ultimi anni il mondo degli smartphone è cambiato radicalmente. Si è partiti nel 2007 con IOS 1.0 realizzato da Apple che fu il primo sistema operativo per smartphone iPhone e iPad. Un anno dopo nel 2008 fu rilasciata la prima versione di Android 1.0, dopo che Google acquisì la piccola azienda Android nel 2005 con risultati veramente ottimi. Al giorno d'oggi gli smartphone sono quasi la normalità quotidiana e sempre più utenti li cercano e li comprano per consultare Internet in mobilità e per scaricare app che semplificano i piccoli problemi quotidiani. Esattamente quali sono ora le stime di utilizzo dei vari sistemi operativi?

Android in questi pochi anni ha acquistato la maggior parte di clienti, portando la stima della sua diffusione a quasi il 79%, iOS è scesa attestandosi il 14.2% del mercato. Inoltre ci sono Windows Phone, a seguire, con 3.3%, BlackBerry con il 2.7% e Bada e Symbian al 0.4 e 0.3 % rispettivamente. Questi dati sono in costante divenire, a causa delle novità costanti di questo mercato, ma nonostante tutto Android rimane ancora l'azienda dominatrice dei sistemi mobile (fra poco scenderà ancora in campo con Android KitKat).

Questi dati hanno inoltre portato diversi studiosi a studiare i pro e i contro di tali sistemi operativi: Android è la piattaforma più completa, ma gli esperti ricordano che la diffusione su devices di diversa architettura e caratteristiche, potrebbe diventare un'arma a doppio taglio. Infatti questo potrebbe comportare per gli sviluppatori una difficoltà a ottimizzare le applicazioni per tutti questi devices. Tuttavia le statistiche smentiscono questa tesi.

Dall'altra parte si dice che gli sviluppatori iOS hanno molta più possibilità di guadagnare subito con la vendita dei loro software sull'Apple Store: i dati dicono che gli sviluppatori Android ricavano appena 19 centesimi contro i 43 di Apple Store. C'é anche da dire che per gli sviluppatori, Apple fa pagare la licenza 79 euro per solo un anno, mentre a casa Android è praticamente illimitata al modico prezzo di 20 euro. Quindi da una parte Android vince la sfida per la presenza sul mercato, dall'altra Apple risulta sempre molto user engagement.

Seguici su Facebook

Seguici su Google+

Renzo Cappelli

miafoto

Sono un appassionato di informatica, mi dedico allo sviluppo web e alla gestione dei sistemi web-based: realizzo siti e progetto software gestionale per privati e aziende. Ho tanta passione per tutto quello che riguarda il web e le nuove tecnologie, lavoro bene in team e collaboro con aziende e professionisti di settore.

Commenti

NON CI SONO ANCORA COMMENTI.

Lascia il tuo commento